Durante il periodo di una manifestazione sportiva importante, a maggior ragione se si la Nazionale Italiana è protagonista, rinasce uno spirito di unità nazionale. Su molte finestre viene “issato” il Tricolore. Basta essere “campioni di qualcosa”. Nulla di male, un sano sfogo delle piccole passioni fa bene.

Reggio nell’Emilia, la Città dove è nato il Tricolore che permette – anche – questo sfogo. Ogni reggiano sa bene che la sua è “la Città del Tricolore” e che il bianco, rosso e verde non sono certo utilizzati soltanto durante i Mondiali o le Olimpiadi.

23 dicembre 1796 : le quattro province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia, dichiararono la nascita della Repubblica. 7 gennaio 1797 : a Reggio Emilia per la prima volta venne approvata l’adozione del Tricolore da parte di uno Stato italiano sovrano, la Repubblica Cispadana.

Approvata in una Sala adibita a Teatro (facilmente visibili i vari livelli di loggioni), progettata dall’architetto Ludovico Bolognini nel 1774, in origine era sede dell’archivio, ora è sede del Consiglio Comunale.

“Sala del Tricolore”, Comune di Reggio nell’Emilia

La bandiera originale era a strisce orizzontali con nel mezzo una faretra con quattro frecce, una per ognuna delle quattro province fondatrici della Repubblica.

Riproduzione della prima bandiera Tricolore

Nell’edificio comunale a Reggio c’è anche il Museo del Tricolore, dove si conserva, fra le altre cose una lettera di Ugo Foscolo che elogia il coraggio dei reggiani, oltre a ricordi e reliquie dei patrioti.

Beninteso: nessuna paternale. Chi vuole gioire per una vittoria sportiva col Tricolore in mano lo faccia. Non solo, ricordiamo che in questi posti si mangia bene e si beve dell’ottimo vino.

La Storia Siamo Noi. Anche quella Enogastronomica e Sportiva. Anche andando in bicicletta.

Cartello in Piazza Prampolini, Reggio nell’Emilia

Si ringrazia il Consigliere Comunale di Reggio nell’Emila Dario De Lucia, per averci permesso di fotografare la Sala del Tricolore.

Foto, video, testi, ricerche: #cisivedeigiro

Google map: https://goo.gl/maps/fLLMVBinN62WEgyT6